Visualizzazioni totali

sabato 24 ottobre 2015

BBC (not another BBCream but a) Blogger Book Club #16 " Le mille luci del mattino"

Ciao ragazze,
eccoci tornate con la solita rubrica BBC ( not another BBCream but a) Blogger Book Club il  mesile sui libri in collaborazione con Giulia di Spendi e Spandi  e  Sara di Bitter Sweet Me 


Questo mese parliamo di un libro di Clara Sanchez Le mille luci del mattino


Trama

Madrid. La luce si riflette sulle immense pareti a specchio del palazzo. Emma guarda dalla sua scrivania il mondo che si perde in quell'intenso bagliore. Fare l'impiegata in una grande azienda non è mai stata la sua aspirazione. Ma Emma deve ricominciare dopo il fallimento della sua storia d'amore e del sogno di diventare una scrittrice. Il posto di assistente è arrivato al momento giusto. Eppure quel lavoro non è come se l'aspettava. Il suo capo, Sebastiàn Trenas, passa le giornate a leggere libri: nessuna telefonata, nessuna riunione. Emma non riesce a spiegarselo, ma il suo sesto senso le suggerisce di non fare domande. Fino a quando, mettendo in ordine certe vecchie carte, smuove qualcosa che doveva rimanere nascosto. Da allora tutto cambia: Trenas perde la carica di vicepresidente e dopo pochi giorni muore. Emma si sente in colpa e ha paura di quello che le sta accadendo intorno. Perché nulla è come appare. E ora che due oscuri personaggi, due fratelli manager di successo, hanno sostituito il suo capo, la ragazza è convinta che i suoi sospetti siano fondati e che sia necessario scavare nel passato. Un passato che parla di bugie e segreti, di amori clandestini e di adozioni difficili. Solo in sé stessa Emma può trovare il coraggio per svelare il mistero. Perché c'è chi vuole che su ogni cosa ricada il silenzio. Un silenzio a cui Emma ha deciso di dare finalmente una voce. 

Cosa ne penso?   

Libro surreale fin dalla prima parte, diventando a volte quasi paradossale, con alcuni spunti che intrigano il lettore per poi lasciarlo ancora in balia delle onde, la tensione della narrazione a volte la si perde per strada, giungendo alla fine con immensa fatica e chiedendosi quale messaggio volevo mandare???'
Forse il fatto dell'alienazione delle persone, della mancanza di carattere dei personaggi che rifuggo i propri ruoli diventando quello che non sono? 
Personalmente quando ho finito di leggere l'ultima riga mi sono chiesta ed ora??? 
In teoria mi aveva sempre intrigato come autrice, ma questo è stato il primo libro che ho letto di lei, mi chiedo se questo è il suo modo di narrare questo è la seconda volta che leggo un suo libro ovvero la prima e ultima insieme perchè il suo stile proprio non mi ha convinta.

Classifica : 
un libro da farsi prestare non spendete soldi per l'acquisto direi che non lo consiglio, ma magari sono io che non ho assolutamente capito il suo significato mi ricorda un po' i film Apri gli occhi di Amenabar che ha sempre qualcosa di finto e surreale.

Il prossimo libro prima della solita rassegna di libri per il periodo delle feste sarà
"Piuma" di Giorgio Faletti.




 Baci buona giornata e buon week end Alex

2 commenti:

  1. Sai che invece a me è piaciuto Alex! Io avevo già letto "Il profumo delle foglie di limone" della stessa autrice e posso dirti che questo è diversissimo, ne sono rimasta un pò spiazzata all'inizio, però ho apprezzato gli intrecci che volenti o nolenti legavano tutti i personaggi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia
      ho visto che neanche Sara ha apprezzato questo libro....che ti devo dire non mi ha per nulla entusismato. Baci buona giornata Alex

      Elimina

Grazie per essere passato. Thanks for your visit. Se si muove una critica nei confronti di chi scrive, pregasi di farlo con decoro, usando un italiano corretto e non da scaricatore di porto. GRAZIE