Visualizzazioni totali

venerdì 30 agosto 2013

Addio Mantova

Ciao ragazze
con mia grande e vibrante soddisfazione posso scrivere finalmente questo post: lascio Mantova definitivamente, mio marito dalla metà di settembre si trasferisce a Milano e io finalmente smetto i panni del commesso viaggiatore, lascio una città che neanche minimamente ho mai sentito mia e che mi fatto sentire sempre come un intruso: ok siamo onesti io non ho amato lei e lei non ha mai amato me, quindi potrei dire che ci lasciamo come se non ci fossimo mai conosciuti
Vi voglio portare lungo un percorso che per me era diventato familiare quando decidevo di andare a correre, ho cercato di regalarvi gli scorci più belli che vanno al di là della Mantova pseudo- turistica perchè non ha mai frotte di turisti; vive di una vita distaccata dal resto del mondo, non c'è nessuna voglia di interesagire con persone che non sono cresciute nel tessuto mantovano, è così o sei nato qui o sei escluso, è una città molto chiusa su se stessa, forse anche per questo è meta relativa di turismo.
Si potrebbe dare alla città una veste nuova, ma alla fine nessuno è interessato a farlo e così piano piano muore, chiudono negozi in centro e il deserto diventa il paesaggio predominante, una città che non ha voglia di cambiare e aprirsi a nuove prospettive, è una città che non ha molto futuro.
Personalmente ammetto di non amare profondamete Milano, anzi a volte la trovavo caotica, ma quando ho dovuto fare la spola tra le due città, mi sono accorta quanto Milano fosse sotto la mia pelle; come io appertenessi a questa città frenetica, caotica, ma internazionale, ecco cosa mi piace di Milano il sapersi rinventare seguendo i tempi e non cercando un passato che non torna.
Ho già scritto troppo di quello che penso di questa città che senza rimpianti lascio e torno alle mie origini da buona milanese me ne torno a casa mia, dove sono amata, dove ho amici e una vita sociale che possa essere definita tale.
Eccovi alcuni scroci del mio percorso di corso credo che siano circa 6 km
La via da dove parto

Qualche bello scorcio questo merita sul canale
 Uno dei ristoranti in della città, dove mi è sembrato di entrare in un ristorante della bel epoque


 Il lago, o meglio il fiume che si allarga e che qui viene chiamato lago uno dei tre.

 Il castello dove la sera manca solo che alzino il ponte elevatoio e mettano le sentinella di ronda sui torrioni e poi siamo stati catapultati nel mondo di Hyperversus ( erano il libri ambientati nel medioevo)
 I miei veri amici stupendi e maestosi

 I piccoli che crescono e diventano veramente belli.
Da qui in poi ci sarebbe un altro pezzo del mio percorso che non vi ho messo tutto ( o meglio avevo fatto le foto ma poi mi sono resa conto che non erano eccezionali come scorci ) quindi ho scelto quelli più significativi
Piazza Sordello con il palazzo ducale e il duomo
 Anche qui a volte trovi O.P.I
 Il triangolo della moda...le 3 vie dove si fa shopping ma via verdi a dx è veramente diventata una tristezza hanno chiuso parecchi negozi, tra cui il mio preferito che era AND.

...E poi incontri per strada persona che sono vestite anche bene ma mi cadono sui dettagli cosa c'entra quella borsa con un vestito così carino????? Spiegatemelo.

Ho cercato di darealla città la giusta prospettiva è bella per una giornata alcuni luoghi interessanti ci sono, ma onestamente viverci almeno per la sottoscritta è stato un vero calvario, sono stracontente di tornare a casa e di mettere finalmente radici nella mia amata città e casetta soprattutto.
Baci buona giornata buon week end e alla prossima settimana direttamente da Milanooooooooo.
P.s mi scuso con gli abitanti di Mantova ma non ho mai avuto l'occasione di intereagire con loro dire che i muri sono più loquaci è essere ottimisti.

giovedì 29 agosto 2013

Quando la naked incontra sleek

Ciao ragazze
si per la prima volta o quasi vedete un trucco fatto con la naked, forse molte si chiederanno ma quando l'hai comprata...una vita fa, quando portavo ancora a spasso il mio dinosauro.
Si credo che se dovessi guarda la scadenza andrebbe buttata, peccato che non si mai stata usata o quasi; mi sono decisa ad usarla è venuta l'ora di iniziare ad usare una palette che tutte in rete amano, personalmente preferisco i colori ma si sposano bene i marroni nella piega quindi eccovi il protagonista del post un trucco per uscire a mangiare una pizza.
Questi sono i prodotti che ho usato alcuni per la prima volta
Per la base
  1. Fondotinta  light warm di Neve boh non mi convince
  2. Blush Lolita che ebbi in omaggio con un ordine molto chiaro ma illuminante 
  3. Correttore di Mac mineralize nw30 il colore che mi provò la make up artist di mac e che è giusto per le mie occhiaie ( fenomenale, peccato che sia pieni di siliconi)
  4. Il pennello neve della collezione coral a lingua di gatto per il correttore 
  5. Il pennello più grande per il fondotinta ( non credo che vada bene per questo fondo devo provare un altro pennello)
  6. Il pennello angolato per il blush di Bellapierre ( un po' ispidino) 
Per gli occhi
  1. Primer di Bellapierre amore da tempo
  2. Long Lasting di Kiko petrolio da stendere sopra il primer 
  3. Palette di sleek che non esiste più è la curious di qualche anno fa ho usato il giallo e il terzo ombretto della fila sotto il verde azzurro 
  4. Naked usato due colori il Creep e Hustle per l'angolo esterno 
  5. La matita sun della essence lagoon che è fuori produzione 
  6. Occhioni come mascara
  7. Due pennelli Everyday Minerals  
Per le labbra solo il rossetto 49 di Inka Rose




Qui sotto vi mostro i sandali che ho indossato per la cena sono tra i miei preferiti usati per il matrimonio di una mia amica.


Ora vi saluto baci buona giornata Alex

mercoledì 28 agosto 2013

Serravalle Outlet: A caccia di affari

Ciao ragazze
il sabato 10 agosto siamo andati mio marito una coppia di amici ed io all'outlet di Serravalle, perchè Paolo aveva bisogno di vestiti da uomo per il nuovo lavoro ed io ne avrei approfittato per comprare qualcosa, solo se ci fosse stato  un vero affare.
Come al solito quando vado con questa mia amica, riesco a fare dei grandi affari, perchè spulciamo nei negozi con molta pazienza, e cercando cercando, troviamo sempre qualcosa da portaci a casa senza spendere delle cifre folli.
Queste sono tutte le shopper mie e di mio marito

Queste sono le mie

Come vedete ancora una volta Bruno Magli non mi delude e ho fatto un grande affare con una borsa, Luisa Spagnoli una bellissima gonna e Spazio A che tiene marche come Moschino, Alberta Ferretti, e altri marchi ho trovato una seconda borsa di Love Moschino
Eccoli tutti insieme
  1. La gonna di Luisa Spagnoli ha solo 38€ invece 120€ per la prossima stagione e valida sempre non certo un pezzo moda
  2. La borsa Bruno Magli che mi è costata 49€ invece 550€ altro affarone
  3. La borsa di Love Moschino in nappa morbida, l'ho presa proprio perchè è in pelle e non in plastica come molte loro borse, il costo di questa è il più elevato 93.50€ invece di 288€ era al 50% sul prezzo outlet; all'inizio dei saldi era al 30% mi è andata bene l'ho presa perchè si sposa benissimo con le mie casadei.
Vi lascio tutte le foto di quello che ho comprato



 Come vedete si sposa che è una meraviglia, super elegante e versante morbidissima, e un vero affare.
Dove ho comprato questa borsa c'era anche la collezione di Moschino vestiti ce n'è uno della collezione dello scorso anno in scozzese che mi piace tantissimo, vedremo se con i saldi invernali riesco a trovarlo.

Ho visto anche una bellissima Burberry che era molto invitante, morbida nera e molto capiente, prima o poi verrà a casa con me una di quelle borse, non ho fretta prima o poi il maxi regalo me lo faccio.
Come al solito trovo che Serravalle sia un posto molto interessante se si ha voglia di cercare e frugare un po' ovunque, perchè si trovano cose veramente interessanti, solo che il tempo a volte è tiranno, siamo arrivati alle 15 e siamo andati via alla chiusura ovvero 21 non avendo visitato alcuni negozi come Prada e Pinko ma non importa tanto non avevo intenzione di comprare ancora abbigliamento e quindi ho lasciato perdere.
Baci buona giornata Alex

martedì 27 agosto 2013

Quando andare in Rinascente è lesivo per il portafoglio

Ciao ragazze
ho fatto un giro in centro a Milano con la mia amica venerdì 9 agosto e ho preso un paio di cose  alla rinascente posto di perdizione per la sottoscritta.
Contando che volevo prendere due rossetti in edizioni limitata il Midnight Mambo della collezione Taboo e il Candy Apple. Swactho e scelgo i due che mi interessano esco dalla Rinascente tutta contenta e felice perchè ho trovato quello che volevo.
Ma arrivata quasi in prossimità di casa mi accorgo che mi è stato dato un altro rossetto che ahimè ho già ovvero il mio amato New Temptetion...che fare????
La mattina dopo è sabato ho ancora il biglietto che dura 24 ore, decido di saltare in auto andare al metrò e cambiare il rossetto.
Parlo con il make up artist che è lì gli faccio notare che mi ha dato un altro rossetto rispetto a quello che volevo. Ci accorgiamo che il Candy Apple non altro che il New Temptation ha tutte e due le scritte a quel punto insieme a lui decido di cambiare completamente prendendo sempre un supreme, ma della collezione permanente.
Sto per uscire e passo davanti allo stand di Chanel è da tempo che sto valutando l'acquisto di un altro smalto ovvero il Taboo...chiedo ce ne sono ancora allora lo faccio mio.
Ecco i miei nuovi piccoli penso che con questo la prossima haul di prodotti di make up la vedrete nel periodo di dicembre perchè:
  1. Non ho intenzione di riempirmi di prodotti 
  2. Ho intenzione di risparmiare in vista delle collezioni di abbigliamento che mi intrigano di più
  3. Non ho visto prodotti che mi interessano molto in giro nelle pre collezione di make up tranne due smalti di chanel che vi ho già postato 
  4. Ho intenzio di mettere via i soldi per acquistare prima o poi la benedetta Burberry
  5. Ho intenzion di finire il maggior numero di prodotti nei prossimi mesi.
  6. L'unica collezione che mi piaceva di Mac la Antonio Lopez che dovrebbe arrivare solo nei Mac Pro e se riesco prendo una palettina
  7. Dovrebbero arrivarmi dei pezzi di collezione permanente e la collezione di settembre dall'Amercia, spero che possa trovare quello che mi piace, poi vediamo in futuro come mi muoverò.

 Eccovi le foto di quello che ho preso









Questi sono gli swacthes, spero di esservi stata utile nei prossimi mesi mi impegnerò a non acquistare nulla di make up, mettendoci tutto l'impegno possibile e di rendere gli acquisti di abbigliamento meno prepotenti per il mio portafogli, comprando qualcosa ma cercando di non esagerare.  
Baci buona giornata Alex

lunedì 26 agosto 2013

Rubrica del lunedì: una parola per iniziare la settimana

Ciao ragazze
molte di voi saranno rientrate oggi al lavoro, buon lunedì e buon trauma da rientro io ci sto facendo l'abitudine, ma è stato difficile passare agosto davanti al pc, specie nei giorni caldi dei primissimi di agosto che si moriva e la voglia di lavorare era pari a zero, comunque bando alle ciance sono qui  per riprendere la sana abitudine che ho con voi ovvero la rubrica del lunedì.

Come al solito è arrivata una nuova settimana che porta con se sempre dei bei ricordi di quella precedente e delle nuove aspettative di su quella che sta iniziare. Vi ricordo che questa rubrica nasce nel voler celebrare con voi degli avvenimenti della settimana che si è chiusa rivendendo sempre le cose in modo positivo. Tutto questo mi è stato ispirato da questo libro che vi consiglio sempre di cerca e di leggere sono quei libri che servono a darci delle risposte nei momenti di crisi almeno per me è stato così.

  1.  Luendì partire presto per andare a Mn e fare un minimo di spesa per sopravvivere...voglia di cucinare saltami addosso, approfittare che la giornata era fresca per andare a correre dopo mesi...si sono incriccata
  2. Martedì lavorare con i ritmi di un bradipo letargico e con la vitalità di una cavalletta alla fine stagione
  3. Mercoledì farsi un giro nella speranza che a Mn sia arrivato qualcosa di nuovo...macchè nulla l'orizzonte, i saldi ormai sono cosa vecchia per me
  4. Giovedì andare a prendersi un gelato la sera tanto per fare del male alla linea
  5. Venerdì partire per andare ad ascoltare un concerto delle band 
Baci buona giornata Alex
P.s riprenderò anche a postarvi dei trucchi prossimamente baci

martedì 20 agosto 2013

Damascato si o damascato no???

Ciao ragazze
oggi continua la mia ricerca di come investire i miei soldi nella nuova collezione autunno inverno, ovviamente c'è ancora qualcuno di voi che si sta godendo le ferie e fa bene e c'è qualcuno come me, per cui sono solo un lontano ricordo.
Oggi vi parlo di un dilemma che è nato vedendo la nuova collezione di Lui Jo: ovvero il damascato (  o meglio io lo chiamo così loro lo chiamato Flower Jacquard)
Voi lo indossereste?
Io un pensiero lo sto iniziando a fare, almeno voglio provarlo e vedere come sta indosso, almeno sarebbe qualcosa di diverso dal solito pantalone nero o blu
Eccovi i capi che ho selezionato


Prezzo 139€ un bel top da indossare sotto la giacca, per un capo che oltre che essere per il lavoro sia anche per un'uscita.


Prezzo 199€. Si le giacche stanno diventando la mia ossessione, per anni non ne ho comprate molte ma le trovo molto utili per chi come me va in ufficio

 Prezzo 85,00€ Per chi ha un bel fisico ci sono anche gli short, ti toglierò solo lo sfizio di provarli ma non credo proprio di comprarli


Prezzo 99,00€. La gonna a vita alta, capo che mi manca nel mio armadio, ovviamente essendo un tubino devo vedere come mi sta, ma se è stretch dovrebbe starmi bene.
Prezzo 115€ e ci sono anche in blu i pantaloni sono stati il prima capo che mi ha attirato. Vedremo indossati come stanno.

Questa è la versione in blu che viene abbinata con questo maglione

Prezzo 119€ un bel colpo tutti insieme direi che se dovessi starmi bene alcuni capi punterei su giacca pantalone e gonna, tanto per avere ben due completi per il lavoro.
Il tutto coordinato da un bel paio di scarpe queste per l'esattezza
Sono un paio di stivaletti che spero di trovare ancora quest'anno tacco 10.5cm un vero gioiello ai piedi, prezzo questo proprio non me lo ricordo...la mia mente diventa labile quando ci si aggira intorno a certe cifre.


Mi sembra di avervi fato l'idea di quali sarebbe i capi che mi piacerebbe comprare, con la consapevolezza di spendere una fortuna, onestamente in questo caso non credo che attenderò i saldi. Baci buona giornata Alex